Iscriviti alla nostra NEWSLETTER per ricevere notizie aggiornate sul mondo Vision Is...

Autorizzo i miei dati al trattamento per la privacy
Nessun sondaggio presente.

Dossier Vista "CONTROLLI UNDER-6 E OVER-60"

07/05/2012

È molto importante, per tutelare la propria vista, sottoporsi a regolari controlli periodici, in particolare nella fascia di età prescolare, spesso trascurata, e dopo avere compiuto i 60 anni.

Per i più piccoli, invece, secondo i dati raccolti dalla Commissione Difesa Vista più del 60% dei bambini al di sotto dei 5 anni non ha mai fatto una visita oculistica, nonostante già in questa fascia di età il 6% presenti difetti visivi, tra cui l’ipermetropia. Resta fondamentale almeno una visita prescolare, in ogni caso entro i 3 anni. Dai 60 anni in poi, i controlli oculistici dovrebbero diventare più frequenti, sia per correggere tempestivamente la presbiopia che in relazione alla maggiore incidenza di alcune patologie legate all’età, come la cataratta, dovuta alla progressiva opacizzazione del cristallino, e la degenerazione maculare. Quest'ultima è una patologia che colpisce la zona centrale della retina, detta macula. È progressiva, colpisce di solito dopo i 60 anni ed è la prima causa di ipovisione (visione ridotta) nei soggetti anziani. La periodicità della visita oculistica per gli over-60 dovrebbe quindi essere: • ogni 1-2 anni in assenza di particolari patologie oculari o sintomi; • almeno una volta all’anno in presenza di disturbi, patologie oculari o insorgenza di sintomi. • Dopo i 70 anni la frequenza delle visite andrebbe ulteriormente incrementata, fino a 1-2 volte all’anno.
Maggio
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31




































realizzazione