Iscriviti alla nostra NEWSLETTER per ricevere notizie aggiornate sul mondo Vision Is...

Autorizzo i miei dati al trattamento per la privacy

Dossier Vista "Quali danni provocano i raggi solari alla vista?"

: I danni provocati alla vista da una cattiva esposizione al sole sono numerosi e diversi, alcuni con conseguenze immediate e temporanee altri che invece si manifestano dopo diversi anni

Il sole è la più importante sorgente di radiazioni e di energia conosciuta. La luce solare si propaga nello spazio ed arriva sul nostro pianeta e quindi a contatto con la nostra pelle: la quantità di energia radiante solare percepita da un singolo individuo in uno stesso periodo di esposizione è influenzata da diversi fattori: latitudine, altitudine, orario di esposizione, grado di umidità atmosferica, natura della superficie del suolo su cui egli si trova.
L'importanza della latitudine è data dal fatto che quanto maggiore è la distanza da percorrere da parte dei raggi solari, tanto più elevata è la dispersione della carica energetica da essi veicolata.
Anche l'orario di esposizione è importante poiché tanto maggiore è l'inclinazione dei raggi solari rispetto alla superficie terrestre, quanto minore è la componente energetica veicolata dai raggi stessi: a mezzogiorno i raggi solari sono pressoché perpendicolari rispetto alla superficie terrestre e quindi maggiore è la componente energetica sprigionata; al contrario, nel tardo pomeriggio, la luce arriva sulla terra con direzione obliqua, il che determina un superiore grado di riflettività da parte della pelle.
Discorso analogo nei confronti dell'altitudine, determinato dalla differente lunghezza del tragitto percorso dal raggio: a livello del mare il quantitativo energetico assorbito dalla pelle sarà inferiore rispetto a quello assorbito man mano che si sale di altitudine, a parità di ora e di latitudine. Quanto alla superficie terrestre, anch'essa interviene con le sue variabilità nel condizionamento della riflessione dei raggi solari: il potere di assorbimento della neve è di circa il 10% dell'entità energetica dei raggi solari, mentre quello di riflessione è di circa il 90%; all'opposto, su di un terreno ricoperto di erba e muschio, tali valori sarebbero invertiti.
Agosto
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31




























realizzazione