Iscriviti alla nostra NEWSLETTER per ricevere notizie aggiornate sul mondo Vision Is...

Autorizzo i miei dati al trattamento per la privacy
Nessun sondaggio presente.

L'analisi del mercato

Come tutti i settori della vendita al dettaglio in Italia, il settore ottico è sovradimensionato, spesso non molto efficiente e, già dal 1995, oggetto di una profonda trasformazione capace di creare problemi e difficoltà, ma anche di aprire la strada a nuovi successi.
Capire l'entità di questa trasformazione è uno degli impegni della Vision Is, per contribuire ad affrontare con successo il nostro mondo che cambia

Nel lontano 1980 erano attivi sul mercato circa 7.000 punti vendita di ottica, in Italia; nel 1995 erano diventati 12.000, equivalenti a 210 negozi di ottica per ogni milione di abitanti. L'equivalente in Germania era di 109 per milione di abitanti ed in Gran Bretagna 110. In altre parole in Italia c'era quasi il doppio del numero di punti vendita, per milione di abitanti, rispetto ai Paesi limitrofi. La tendenza del mercato a medio termine sarà quella di ridurre drasticamente questa differenza.

Altro fenomeno rilevante è la differenza notevole nella diffusione di realtà organizzate (catene e gruppi) tra l'Italia e gli altri Paesi Europei. In Gran Bretagna e Germania, per esempio, società come Spec Savers o Fielmann possiedono oltre 650 punti vendita e le catene rappresentano, per fatturato, tra il 50% ed il 70% del mercato, mentre nel nostro Paese le catene arrivano a malapena a coprire il 10%.

La concorrenza delle catene straniere potrebbe rivelarsi nel breve tempo un rischio da calcolare.

Maggio
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31




































realizzazione